bed & breakfast
  

NONANTOLA

450px-Abbazia di nonantola facciata 02Situata a 10 km circa da Modena in direzione di Ferrara, Nonantola conserva numerose tracce del passato medievale, tra le quali le due torri dette "dei modenesi" e "dei bolognesi" e la Pieve di S. Michele Arcangelo, risalente al IX secolo. La principale gloria di Nonantola è senza dubbio l'Abbazia di San Silvestro, la cui basilica è monumento romanico innalzato a partire dall'VIII secolo quale parte del monastero benedettino. Del monastero romanico si sono conservati anche frammenti di affreschi nella sala identificata come refettorio. Le decorazioni del portale, tra le quali i due leoni stilofori e una serie di formelle di marmo attribuite ad allievi di Wiligelmo, rivelano l'influenza esercitata dall'esempio del Duomo di Modena. Particolarmente suggestiva è la cripta, sostenuta da 86 sottili colonne adornate con capitelli di stili diversi. L'abbazia, a partire dall'VIII secolo aveva una vasta proprietà terriera che concedeva in enfiteusi ai suoi contadini. Da questo nacque un singolare istituto di origine medioevale: la partecipanza agraria di Nonantola.

 VILLA EMMA

villaemmaVilla nella quale venne ospitato e poi messo in salvo un gruppo di un centinaio di ragazzi orfani ebrei di origine tedesca. I ragazzi erano giunti dai Balcani nel luglio del 1942 furono ospitati per un anno legalmente "alla luce del sole", fraternizzando con la popolazione locale, potendo godere in particolare dell'amicizia del medico Giuseppe Moreali e dei sacerdoti don Arrigo Beccari e don Ennio Tardini.
Dopo l'8 settembre 1943 e con l'occupazione tedesca, la situazione divenne drammatica. e in meno di 36 ore i ragazzi furono dispersi in vari istituti religiosi o nascosti presso famiglie di Nonantola che li fecero passare per loro figli. Furono infine fatti fuggire a piccoli gruppi in Svizzera grazie a documenti falsi timbrati con lo stemma del comune di Larino, già liberato dagli Alleati e, quindi, non verificabile dai nazisti. Il timbro venne creato dal fabbro del paese Primo Apparuti.
Villa Emma, per anni in stato di abbandono, è stata acquistata da privati e completamente restaurata. Da alcuni anni è attiva la Fondazione Villa Emma, dedicata alla pace tra i popoli.

ALTRI LUOGHI DI INTERESSE

Nelle vicinanze di Nonantola troviamo altri siti di interesse storico-naturalistico come VILLA SORRA ed il suo parco, l'Oasi naturalistica Torrazzuolo. Meritevole di visita il centro storico di Modena con il Duomo patrimonio mondiale dell'UNESCO.
Per gli appassionati di motori non puo' mancare una visita al museo della Lamborghini (Sant'Agata Bolognese), al MEF di Modena, o al Museo Ferrari di Maranello.
villasorraduomoeghirl1262-1331379732museo-ferrari-maranello